La luce nella carne

Quando la luce attraversa la carne forando la pelle in migliaia di piccoli raggi trasforma noi ed il mondo. La luce che si proietta da dentro possiede la felicitA', gli slanci, le beatitudini, gli ideali grandi abbastanza da riempire una vita, rush erotici o amorosi. In sostanza, "potrei ripeterli tutti: ho in mano il sistema" ( Rimbaud). Purtroppo quella luce prometeica ed inviolabile, irrequieta e invicta, che sciacqua i suoi flutti azzurini e trasparenti dentro l'intercapedine fra noi stessi e la realtA', in una felicitA' talmente completa da essere impossibile, imperdonabile, oltraggiosa, dovrA' un giorno essere restituita, strappata via. Senza luce ci sgonfiamo come pelli di animali.Un'agonia eterna:una coscienza in perenne tramonto, accerchiata dai boia e da carnefici.